Celiachia, buoni gratis in ospedale

Per i primi 6 mesi del 2018 in distribuzione presso le sedi Usl Toscana centro di Pistoia e della Valdinievole

Pistoia, 12 dicembre 2017 – Anche per il 2018 la Regione Toscana garantisce ai celiaci l’acquisto gratuito dei prodotti alimentari specifici presso la grande distribuzione e nei negozi privati. Con questa iniziativa l’assessorato alla salute, ormai da anni, cerca di andare incontro alle esigenze dei celiaci e di semplificare loro la vita. La celiachia è una intolleranza al glutine, cioè alle proteine contenute in frumento, orzo, segale e altri cereali. Nei soggetti geneticamente predisposti, l’ingestione di queste danneggia gravemente la mucosa intestinale, con conseguente difficoltà di assorbimento dei nutrienti.

La celiachia è purtroppo sempre più diffusa. Si stima siano circa un migliaio, nella provincia di Pistoia, le persone affette da questa problematica. I buoni per l’acquisto di prodotti senza glutine, per i primi 6 mesi dell’anno 2018, sono in distribuzione presso le sedi USL Toscana centro di Pistoia e della Valdinievole, negli orari aperti al pubblico. Da Luglio 2018 entrerà in vigore un sistema di erogazione di questi prodotti basato sulla tessera sanitaria, mandando in pensione i buoni cartacei.

Gli orari di apertura delle sedi farmaceutiche territoriali sono i seguenti: Pistoia – presso il punto distribuzione farmaci del Nuovo Ospedale San Jacopo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 16.00; Valdinievole – in via Cosimini 8/L –Pieve a Nievole- il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e il mercoledì dalle ore 14 alle 16. Il sabato le sedi rimarranno chiuse. I servizi rimarranno chiusi anche il giorno 29 dicembre per inventario in ambedue le sedi. I buoni potranno essere consegnati ai diretti interessati oppure a loro delegati; in questo caso chi ritira dovrà presentarsi munito di delega scritta, accompagnata da fotocopia del documento di identità del delegante. Per i minori è necessario uno dei genitori ai quali sarà fatta firmare dichiarazione di esercizio della patria potestà.

Fonte: www.lanazione.it

Lascia una risposta