Il gluten free domina, ma il vero boom è degli alimenti senza zuccheri del latte. L’analisi dell’Osservatorio Immagino.

Continua la crescita dei prodotti senza glutine e senza lattosio. Secondo un’indagine dell’Osservatorio Immagino (di GS1 Italy e Nielsen), sono oltre 4.500 i prodotti alimentari che vantano l’assenza di glutine o zuccheri del latte (o entrambi) in etichetta, pari al 12,8% delle 36 mila referenze in commercio, esclusi acqua e alcolici. Un settore che vale 3 miliardi di euro, pari al 13,7% del valore di mercato e in crescita rispetto all’anno precedente.

A farla da padrone continuano ad essere i prodotti con il claim senza glutine che rappresentano il 12,1% del totale, mentre i prodotti con il marchio dell’Associazione italiana celiachia (Aic), la spiga barrata, sono solo il 2,4%. Tuttavia sono proprio gli alimenti con la spiga barrata a registrare una maggiore crescita nel settore gluten free (+5,7%). A preferire questi prodotti sono famiglie a reddito medio con figli piccoli o adolescenti.

Il vero boom si registra nelle vendite di prodotti senza lattosio, che hanno visto nel 2016 un aumento del 13,6% rispetto all’anno precedente. Nonostante il dato positivo, gli alimenti senza zuccheri del latte continuano a rappresentare meno del 2% del totale e i consumatori preferiscono acquistarli in promozione: un prodotto senza lattosio su tre viene comprato in offerta.

Fonte: www.ilfattoalimentare.it

Lascia una risposta