Un bambino finito al centro di uno scontro quotidiano tra i genitori andato avanti anni. Da una parte la madre che, convinta che il bambino sia celiaco lo nutre solo con cibo gluten free, dall’altra il padre che gli propone un menù privo delle prescrizioni dovute all’intolleranza alimentare.

Una vicenda che, finita di fronte al giudice dei minori, ha portato all’allentamento del bambino di 10 anni dal padre e la madre, e al suo trasferimento in una casa famiglia. La vicenda è raccontata oggi sulle pagine romane del quotidiano il Messaggero, che riporta anche le parole dei giudici: “E’ impressionante che, come la madre, il bambino si consideri celiaco pur non essendolo. È impressionante soprattutto a quale rituale il piccolo si sottoponga muovendo da questo convicimento. Ha evidenziato un’angoscia da contaminazione anche durante i pranzi col papà in un ristorante per celiaci”.

Nonostante le condizioni di vita agiate del bambino, tra sport in circoli esclusivi, lezioni private di lingua e una casa con giardino e piscina “appare stanco di far fronte a una condizione di forte sofferenza psicologica”. Colpa del comportamento “simbiotico e alienante” della madre, che ora annuncia battaglia per riavere con sé il piccolo.

Fonte: roma-fanpage-it

Lascia una risposta