Un dolce senza glutine e senza zucchero? Si può fare, ed è pure buonissimo! Con pochi semplici ingredienti, in alcuni minuti possiamo sfornare dei bei nidi di pasta sfoglia che guarniremo con una deliziosa crema di mele e Goji qualità Xing Dal, un dessert naturalmente dolce e leggero che piacerà sia a grandi che piccini.

E’ la ricetta ideale per una merenda, per il momento del té o come dolce finale per coronare una cena o un pranzo speciale. Per deliziare il palato senza sensi di colpa!

Ingredienti per 18 nidi:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia senza glutine
  • 3 mele biologiche
  • 2 cucchiai da tavola di bacche di Goji qualità Xing Dal
  • il succo di mezzo limone biologico
  • cannella in polvere q.b.

COME SI CREANO?

Mettiamo le bacche di Goji in un bicchiere riempito fino a metà con acqua fresca perché si reidratino bene.

Sbucciamo e detorsoliamo le mele, le tagliamo a pezzetti e le disponiamo nell’apposito cestello per la cottura a vapore in pentola o in una vaporiera. In caso possiamo anche farle cuocere nel forno a 180° per 15-20 minuti, coprendo la teglia con un foglio d’alluminio.

Accendiamo il forno a 180° di modo che sia ben caldo nel momento in cui inforneremo i nidi. Tagliamo la pasta sfoglia senza glutine in cerchi e foderiamo dei pirottini di carta o silicone del diametro di 5-6 cm; li disponiamo ordinatamente sulla leccadra e cuociamo  in forno a 180°, finché non saranno diventati belli dorati (circa 20 minuti).

Nel frattempo prepariamo la crema: inseriamo le mele cotte a vapore nel boccale di un frullatore ad immersione, aggiungiamo il succo di limone, una spolverata di cannella e le bacche di Goji scolate*, lasciandone da parte solo alcune per la guarnizione finale. Frulliamo il tutto fino ad ottenere una crema densa e omogenea.

Farciamo i nidi di pasta sfoglia s.g. con la crema di mele e Goji e guarniamo a piacere con le bacche che avevamo conservato a parte.

Ultimo suggerimento: una variante sempre leggera e gustosissima di questa ricetta la possiamo realizzare sostituendo le bacche di Goji con i Crabberries… entrambe le versioni sono da leccarsi baffi, provare per credere!

Lascia una risposta