Milano, aprile 2014 – Sempre più persone – soprattutto donne – ne soffrono: ricorrenti dermatiti e fastidiosi pruriti, gonfiori addominali, infiammazioni alla bocca, tendenza ad essere sovrappeso.  Si tratta di sintomi da intolleranza al nichel, metallo ormai diffusissimo negli oggetti di uso quotidiano in tutto il mondo industrializzato, ma anche al lattosio e al glutine.
Partendo da un percorso personale, dopo una lunga ricerca che l’ha portata a modificare in prima persona il proprio stile di vita, Tiziana Colombo ha raccolto nel suo libro “Nichel. L’intolleranza? La cuciniamo!” tutte le informazioni necessarie per far fronte al problema senza troppe rinunce… in cucina.
Mercoledì 30 aprile a SocialKitchen Tiziana realizzerà il “Risotto con la luganega”, una delle ricette dedicate a chi abbia necessità di eliminare dalla propria dieta lattosio, glutine e le fonti di nichel, senza rinunciare a una cucina ricca e golosa e portando comunque in tavola piatti sfiziosi per famigliari e amici. Ovviamente la lezione si rivolge anche a chiunque desideri avvicinare un tematica di grande attualità in ambito food.
Il file rouge di SocialKitchen è proprio la condivisione-  che poi, se ci pensiamo bene, è in realtà una proprietà  intrinseca della cucina”, afferma Antonio Marchello, chef, ideatore e volto di SocialKitchen. “Oltre che problema non indifferente per chi ne soffre, le intolleranze rischiano anche di segnare in maniera negativa la socialità a tavola. L’obiettivo di SocialKitchen è invece, come dice il nome stesso, promuovere la ‘cucina sociale’ e la cultura del cibo, in tutte le declinazioni”.
Ai fornelli di SocialKitchen insieme ad Antonio Marchello, Tiziana passerà in rassegna gli alimenti della ricetta e darà consigli su alternative, indicando i cibi da preferire e quelli da evitare per chi soffra di intolleranza al nichel, i metodi di cottura ottimali, le pentole e gli utensili da utilizzare.
Come per ogni lezione, il pubblico di SocialKitchen avrà a disposizione con qualche giorno d’anticipo l’elenco degli ingredienti e delle attrezzature da avere a portata di mano al momento della diretta. Per partecipare è sufficiente registrarsi al sito web www.socialkitchen.it.

Lascia una risposta