Al Bennet la spesa è rimborsabile

La Regione Lombardia, in collaborazione con le aziende sanitarie locali, rimborsa gli alimenti senza glutine a chi soffre di celiachia, per gli articoli inseriti nel Registro Nazionale degli Alimenti destinati ad una alimentazione particolare, predisposto e aggiornato periodicamente dal Ministero della Salute

Se soffri di celiachia, porta con te la tessera sanitaria ed esibiscila alla cassa quando acquisti prodotti senza glutine da Bennet. Il loro costo sarà sottratto dal tuo scontrino e dal tuo budget mensile previsto dal Sistema Sanitario Nazionale.

La completa esclusione del glutine dalla dieta non è facile da realizzare, in quanto i cereali non permessi ai celiaci si ritrovano in moltissimi prodotti alimentari ed il rischio di contaminazione accidentale da glutine è spesso presente nei processi di lavorazione dell’industria alimentare.

Per poter avere dei prodotti idonei al consumo dei celiaci è necessario che le aziende produttrici applichino un corretto piano di controllo delle materie prime e del prodotto finito, che sorveglino costantemente il processo produttivo, gli ambienti di lavoro, le attrezzature, gli impianti e gli operatori.

Bennet si è attivata contattando i suoi fornitori, chiedendo loro una collaborazione per la raccolta di tutta la documentazione necessaria per poter inserire all’interno del Prontuario per celiaci tutti i prodotti a marchio Bennet e Specialità Gourmet che fossero in grado di soddisfarne i requisiti.

Bennet si impegna a verificare l’assenza di glutine effettuando un monitoraggio analitico utilizzando laboratori specializzati ed accreditati. Anche AIC svolge, per ogni edizione, analisi a campione sui prodotti inseriti in Prontuario, previo prelievo a scaffale ed effettuazione del dosaggio di glutine presso laboratori riconosciuti da AIC.

Fonte: www.bennet.com

Lascia una risposta